Previsioni sul prezzo dell’oro II Sett. febbraio 2020: gli operatori scommettono su un ulteriore calo del mercato azionario

Previsioni Settimanali oro

Le Previsioni sul prezzo dell’oro vedono gli operatori scommettere su un ulteriore ribasso del mercato azionario anche per la prossima settimana.

la debolezza in chiusura del mercato azionario di venerdì sta continuando a spingere i prezzi dell’oro verso l’alto nonostante un dollaro USA più forte.

La  maggiore forza del dollaro ha, oltretutto, spinto maggiormente la quotazione dell’oro nella valuta Europea.

Influenze del mercato finanziario

A spingere il mercato dell’oro verso l’alto contribuisce anche una inferiore domanda sugli investimenti a maggiore rischio, trainata da una svendita nei mercati azionari globali.

Oltretutto, i rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono anche più bassi a causa della domanda di rifugio sicuro.

Il dollaro USA rimane forte nonostante un aumento del numero di posti di lavoro a gennaio.

Alla chiusura di Venerdì, l’oro è stato scambiato a $ 1.570,31 con una quotazione sostanzialmente stabile rispetto ai valori dello scorso lunedì.

Il dollaro USA è salito contro un paniere delle principali valute venerdì, con un Euro più debole che ha guidato gran parte della dinamica rialzista, raggiungendo in chiusura una quotazione di 1.434,6 Euro/oncia fra le più alte degli ultimi tre mesi.

Il calo dell’Euro al livello più basso da ottobre, imputabile alla produzione industriale tedesca che a dicembre ha registrato un forte calo ai livelli più bassi degli ultimi 10 anni. I forti numeri dell’occupazione statunitense. Tutto punta su una previsione sul prezzo dell’oro per la prossima settimana che oscilli fra la stabilità e un ulteriore rialzo che potrebbe toccare a fine settimana i 1.590 $/oncia.

Analisi fondamentale settimanale oro

Previsioni sul prezzo dell’oro

Viste le reazioni alla debolezza del mercato azionario, alla riduzione dei rendimenti dei buoni del Tesoro statunitensi e all’aumento del dollaro USA, alla caduta della domanda di investimenti a rischio, è probabile che la quotazione dell’oro rimanga sostenuta nel breve termine.

Il rally di questa settimana delle principali borse è stato principalmente alimentato dell’impatto delle azioni di stimolo della Banca popolare cinese. Con gli indici asiatici che si sono indeboliti prima del fine settimana, i titoli statunitensi potrebbero rimanere sotto pressione per tutta la sessione. Ciò potrebbe contribuire a dare all’oro una forte propensione al rialzo verso la chiusura di Venerdì prossimo.

Se nei prossimi giorni la quotazione dell’oro riuscirà a superare la resistenza di 1.583 dollari/oncia allora si confermerebbe una nuova fase rialzista che potrebbe portare a superare i 1.590 dollari oncia. Al contrario portandosi nuovamente sotto il supporto dei 1.544 dollari/oncia si potrebbe configurare un ulteriore ribasso anche se a breve termine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*